Il progetto

Il Progetto Educhiamo al Pensiero Morale intende essere un intervento efficace per contrastare il fenomeno  della  devianza  e  criminalità  minorile  che  si  manifesta  con:  “atti  di  violenza,  di vandalismo e di bullismo”; le “baby gang”:  aggregazioni di adolescenti costituite allo scopo di commettere rapine, estorsioni, e talvolta efferati omicidi; “uso personale di sostanze stupefacenti” si registra un incremento di segnalazioni di minori alla Prefettura; “usare l’alcool per sballare”, bere alcolici, in poche ore, senza limiti, comportamento che può portare alla dipendenza, oltre alla conseguenza, talvolta, del coma etilico; la “baby prostituzione”. altro comportamento disadattivo e sempre più contaminante.

Finalità e obiettivi del progetto: sviluppare nel minore il pensiero morale da un punto di vista psicologico, ed evolutivo in sede didattica, promuovere nel minore l’acquisizione dei concetti di convivenza, solidarietà e uguaglianza.

Il progetto consiste in un corso di “formazione a formatori”, articolato in tre moduli didattici, da realizzarsi da docenti universitari specializzati in neuroscienze cognitive, psicologia dello sviluppo, del pensiero morale, dei problemi etici e responsabilità sociale; i primi destinatari diretti sono i docenti di istituti scolastici di primo grado destinati a diventare i promotori dell’obiettivo formativo nella  scuola  e  gli  alunni  di  scuola  primaria;  destinatari  indiretti,  famiglie,  società  civile.

Organizzazione  di  un  convegno  di  presentazione  del  progetto  per  favorire  la  riflessione,  la sensibilizzazione sul tema e un convegno di chiusura per diffondere i risultati.

Realizzazione di un portale web con funzione, informativa per le finalità del corso e divulgativa per la presentazione dei dati raccolti ed elaborati e di una piattaforma FaD per consentire ai partecipanti di consultare i materiali del corso, interagire tra di loro, si prevede, inoltre, un supporto tutoriale frontale e online.

Produzione  di  materiale  informativo  e  divulgativo.

Attività  di  valutazione  mediante somministrazione di questionari per misurare i cambiamenti cognitivi e per verificare l’efficacia del progetto in termini di ricaduta sugli adolescenti-studenti.  Si prevede una durata biennale, estesa a due  anni scolastici.

Lascia un Commento